Antonio Pesacane here i am 2016-12-06T14:01:05+00:00

Antonio_PesacaneChi sono?
Bella domanda.

Scrivere la biografia di una persona è come voler chiudere un universo in una scatola, dargli dei limiti, che di fatto non esistono. Potrei raccontarvi un po’ di cose sul mio conto, e voi potreste perfino leggerle, ma non riuscirei comunque a farvi capire chi sono. Ma siete giunti fin qua, non voglio deludervi.

Nato a Napoli, classe 80. Mi sarei dovuto chiamare Alessandro, ma poi nonno ci sarebbe rimasto male. Indipercui Antonio Pesacane. Nella vita ho scelto di fare il digital designer, mi occupo di Internet Marketing, e-CommerceWeb Design.

Dire che amo quello che faccio è abbastanza semplice, definire il mio lavoro è invece abbastanza complesso: da Gennaio 2016 ho ricominciato l’avventura del business in proprio, seguendo diversi clienti, principalmente offro supporto a Web Agency e Aziende nell’ambito IT per lo sviluppo di siti ed applicazioni Web, campagne di Digital Marketing ed avvio di portali e-commerce.

Oltre che con clienti diretti (NMK StudioMethanol Spa, ITS srl, Manna Ovens), collaboro in maniera continuativa con diverse aziende e agenzie, come 81 PixelInnovation & Networking e SOS Computer, DCWebservice,  per lo sviluppo di piattaforme Web dei loro clienti. Da Gennaio 2016 ho il piacere di collaborare con VTravel come Responsabile e Coordinatore Marketing. Infine sono attualmente al lavoro su una serie di progetti personali, che svelerò prossimamente.

Dopo circa 6 anni come freelance da Gennaio 2013 a a Dicembre 2015 sono stato “Responsabile Area Web” presso R-Store Apple Premium Reseller. Mi sono occupato della comunicazione Web del gruppo, della gestione dell’e-commerce proprietario e su Amazon. Sono stati tre anni molto belli, ma poi la voglia di tornare in proprio mi ha spinto alla nuova avventura.

So fotografare, conosco Photoshop ed Illustrator. Parlo l’HTML ed il CSS, nonchè PHP e Javascript (dialetti strani). Ho insegnato Postproduzione digitale, fatto il pittore/muratore, il cassiere ed il magazziniere. Per il resto, va bene il dono della sintesi, ma torniamo al discorso di cui sopra: vi annoierei.

 Per info più dettagliate c’è sempre Linkedin e se proprio siete molto (ma molto) curiosi ho avviato il blog, spero di essere costante nel raccontare quello che faccio e che mi succede.