Studio mobile video e foto per produrre contenuti Social

Studio mobile fotografie e video per produrre contenuti Social

Per molto tempo ho cercato una soluzione che mi consentisse di fare video e foto in maniera professionale, ma senza il vincolo di uno studio fisso. Inoltre la produzione di questi contenuti non è la mia attività principale, non sono ne un fotografo, ne un videomaker, ma ho necessità di fare foto e, soprattutto video per il mio progetto #365UnVideoAlGiorno e per clienti.

Ho cercato quindi una soluzione che avesse specifiche caratteristiche:

  1. Un set completo a € 1.200 o poco più;
  2. Un set che consentisse una qualità di 8 su 10;
  3. Un set che fosse facile da smontare e trasportare.

La produzione di contenuti multimediali per i Social Network

La produzione di contenuti ed in particolare di video o fotografie originali è diventata oramai una necessità per ogni business. Se non vi fidate del sottoscritto mi basta citare dei mostri sacri del Web come Marco Montemagno e Robin Good, che hanno iniziato a produrre un video al giorno, ispirando ovviamente anche la mia sfida citata precedentemente (trovi i miei video qui).

Gli approcci possono essere diversi: si opta per una produzione “in casa” oppure ci si affida ad un service/fornitore esterno. Ci sono pregi e difetti, come sempre, per entrambe le soluzioni. Scegliendo di produrre in casa i contenuti la qualità potrebbe non essere ottimale e, cosa fondamentale, potrebbe mancare una strategia comunicativa, ma è innegabile che la velocità di esecuzione è notevolmente maggiore rispetto a richiedere un servizio di terzi, che di contro consentirebbe una qualità certamente maggiore.

L’ideale secondo il mio punto di vista? Farsi guidare da un esperto di Marketing per la strategia e poi attrezzarsi, anche se con un budget minimo, per la produzione dei contenuti in autonomia, con una revisione periodica con il tuo consulente, e si, marchetta time: potrei essere anche io.

Le fondamenta: INIZIA.

Qualsiasi sia la tua scelta e/o strategia hai una sola cosa da fare: INIZIARE a produrre contenuti. Personalmente, dopo un breve test, ed essendo uno smanettone che lavora sul Web da oltre una decade, ho scelto l’approccio della produzione in casa. Per sposare appieno la filosofia “inizia” o messo l’iPhone su un cavalletto (va bene anche un Selfie stick da 2 €, o addirittura Wireless da circa 12 €), cosa importantissima ho agganciato un microfono lavalier (15€ circa), ed ho iniziato a registrare.

Dopo questa esperienza ed una lunga ricerca ho optato per una soluzione che con un budget limitato mi consentisse una buona qualità.

La composizione del Set

Il set è composto da una serie di aggeggi, alcuni fondamentali altri quasi fondamentali!

Starter Kit – Budget circa € 770:

  1. Fotocamera/Video Camera: Canon G7x Mak ii – € 600;
  2. Memoria: SanDisk Extreme SDXC da 64 GB – € 36;
  3. Cavalletto: AmazonBasics – Treppiede con testa con impugnatura a pistola – € 62;
  4. Luce frontale: Ring Light – € 100;
  5. Supporto Luce: Stativo 210 cm – € 18:
  6. Microfono: Lavalier (pulce) con cavo 6mt € 20.

Upgrade – Budget circa € 380

  1. Kit Luci: 3 luci con softbox – € 210
  2. Microfoni: kit radio microfono Boya € 100
  3. Caricabatterie:  Versione USB € 16
  4. Batterie extra: compatibili ed economiche € 27

Avendo anche altre ottiche Canon ho preso anche un anello adattatore per montarle sulla EOS M3: anello adattatore € 40

Il totale per tutto il kit, che è davvero completo, è circa di 1.200 €.

Perché questi prodotti

Presto una riflessione su ogni singola scelta, per motivi di tempo al momento viene omessa.

Possibilità infinite

Ovviamente le possibilità di scelta sono infinite, se aggiungiamo che lo sono anche gli abbinamenti per comporre il kit arriviamo a superare ogni universo conosciuto.

Una riflessione sul Budget

Considerato che per la produzione di video, compreso riprese e montaggio il costo non è inferiore ai 150/250 € (con grande variabilità) per il singolo video, e supponendo la produzione di 12 video in un anno per un totale di di 2.400 €, conviene decisamente attrezzarsi. In questo modo si risparmia budget (nel caso dell’ipotesi 1.200 €) che è possibile investire nella pianificazione e strategia o in pubblicità (sponsorizzazione dei post su Facebook).

Senza contare la velocità di esecuzione potendo realizzare i contenuti in casa, cosa da non sottovalutare assolutamente, soprattutto nel momento in cui incrementiamo la produzione: in tal caso aumenta esponenzialmente anche il risparmio.

Disclaimer ed operazione trasparenza

Tutti i link presenti nell’articolo sono link da affiliato, qualora tu decida l’acquisto grazie a questo articolo, effettuando l’acquisto attraverso i link, garantirai il sostegno del blog. In realtà la percentuale è talmente irrisoria per questi prodotti, che al massimo compro qualche altro accessorio.

2017-02-02T14:38:18+00:00 gennaio 6th, 2017|Digital Life, Un video al giorno, WebDesign e Marketing|0 Commenti

Scrivi un commento